15 Set 2017
settembre 15, 2017

Come sbrinare il freezer senza spegnerlo

0 Comment

Un elettrodomestico, per funzionare al meglio e per far si, che possa durare il maggior numero di tempo possibile deve essere ben tenuto. Pulizia con prodotti specifici che possano essere naturali o chimici, manovre di manutenzione, sono solo alcune delle mosse da attuare affinché il vostro elettrodomestico abbia una vita longeva  e che vi permetta di risparmiare soldi in termini di manutenzione o acquisti non programmati.

Uno degli elettrodomestici la cui manutenzione può essere fatta con metodi fai da e è sicuramente il freezer, . 

Uno dei problemi che maggiormente affligge questo elettrodomestico è sicuramente, l’eccessiva presenza di ghiaccio che si può formare al suo interno.Con poche semplici mosse potrete dunque evitare questa formazione di ghiaccio, sbrinandolo addirittura senza spegnere il frigorifero. Vediamo come è possibile fare tutto ciò.

Partiamo dicendo che il freezer  per funzionare correttamente non deve presentare eccessivo ghiaccio sulle pareti laterali. Tale condizione infatti  potrebbe danneggiare le parti dell’elettrodomestico intaccando così  irrimediabilmente la resistenza ed il termostato.

Molte persone sono tuttavia un po’ scettiche ad eseguire questo intervento di manutenzione,  che a dir la verità dovrebbe essere effettuato con una certa periodicità, e questo perchè non intendono spegnere l’elettrodomestico totalmente, ma come accennato poco fa è possibile eseguire questa manovra lasciando l’elettrodomestico acceso.

Il miglior modo? Il fai da te

Possiamo distinguere  due metodi molto efficaci che consentono di ripulire il freezer  mantenendo nel contempo attivo il frigorifero. In entrambi casi  il congelatore deve essere completamente svuotato da tutti gli alimenti che  sono conservati all’interno. In questo caso la pulizia deve avvenire in maniera celere, altrimenti si potrebbero scongelare i cibi, quindi bisogna ricordare di lasciare il freezer completamente vuoto.

Il primo metodo consiste in alcune fasi che potremmo sintetizzare in questo modo:

  • scaldare delle pentole di acqua, e quando giungono all’ebollizione, devono essere messe  all’interno del congelatore e  poi richiuderlo. Grazie al  calore del vapore sprigionato dall’acqua,  farà si che il ghiaccio si sciolga in poco tempo.
  • Attendere dai 10 ai 15 minuti per riaprire il freezer e cominciare a raccogliere i pezzi di brina ormai staccatisi dalle pareti e metterli nella vaschetta del lavandino.
  • Una volta terminata questa operazione, si possono  riposizionare gli alimenti che erano stati messi fuori.

Il secondo metodo, è ancora più semplice del precedente, esso  consiste nel mantenere aperto per un tempo ragionevole lo sportello del freezer soprattutto se la temperatura esterna è molto calda. Grazie a questo approccio si assisterà  allo scioglimento naturale di tutto il ghiaccio senza il minimo sforzo. Ottenuto ciò, si dovrà provvedere a ripulire completamente il tutto e a risistemare gli alimenti tolti in precedenza.

 

 

 

 

Leave a Reply