10 Mar 2017
marzo 10, 2017

Il nemico numero 1? Il calcare

0 Comment

Il nemico numero uno degli elettrodomestici? Ma senza ombra di dubbio possiamo annoverare tra i più acerrimi il calcare.L’incrostazione calcarea è una delle sfide più ardue da affrontare ma diciamo non impossibile.Tale incrostazione  consiste nella formazione di una  patina dura, biancastra  e gessosa che si deposita su diverse superfici che sono in contatto con l’acqua e soprattutto che  si forma quando non vi è la giusta e periodica manutenzione delle stesse superfici.

L’incrostazione calcarea oltre ad essere brutta esteticamente, nel caso in cui la sua formazione avvenga nelle vasche da bagno, lavandini, intorno ai rubinetti, etc, essa  può seriamente danneggiare nel caso si formi negli elettrodomestici,  soprattutto il loro  funzionamento. Pertanto è importante sapere alcune manovre da adottare per prevenire la sua formazione.

Per evitare questo tipo di incrostazione bisogna prima di tutto  ricorrere all’addolcimento dell’acqua,visto che il calcare si è prodotto proprio a causa dell’indurimento dell’acqua.

Per rimuovere le incrostazioni bisogna usare prodotti chimici o naturali che siano che abbiano  formulazioni cosiddette anti calcare.

Tipicamente sono dei composti acidi come l’acido cloridrico che reagiscono con la parte alcalina dell’incrostazione, producendo anidride carbonica e un sale solubile. Gli acidi forti usati per rimuovere le incrostazioni possono essere pericolosi soprattutto  per gli occhi e la pelle, quindi è importante non toccare questi punti mentre si usano questi tipi di prodotti.

Gli elettrodomestici più soggetti ad incrostazioni calcaree sono sicuramente il ferro da stiro, la lavatrice,la lavastoviglie tre componenti fondamentali per le faccende domestiche ma che richiedono una manutenzione molto particolare perchè soggetti purtroppo alla formazione di calcare.

Ferro da stiro e calcare

Questa settimana ci occuperemo della manutenzione del ferro da stiro a caldaia.Molto spesso infatti la caldaia del ferro dopo essere stato usato non viene svuotato e lo stagnare dell’acqua con il tempo permette la venuta del calcare, che dpo poco impedisce il buon funzionamento dell’elettrodomestico.

Per evitare dunque  la formazione del calcare vi consigliamo alcune semplici manovre da fare.Vediamole insieme

Prima di tutto riempite la caldaia del ferro da stiro con una soluzione fatta al 50% di acqua e aceto.Fate scaldare la caldaia del ferro e una volta divenuto caldo,questo diventa il momento di scaricare l’acqua tramite vapore.Lasciate raffreddare il ferro per poi svuotare la caldaia liberandola in questo  modo dal  fastidioso calcare.

 

Leave a Reply